Crea sito

 

 Mercenarie nate per combattere ... le coccinelle 

Su internet ci sono mille cose mille idee che si basano spesso su voci tramandate ritwittate o condivise.  

Personalmente le leggo tutte ma prima di descrivere qualcosa cerco di verificare le informazioni con metodo scientifico (sulla scuola di Galileo Galilei con i limiti date dalla strumentazione tecnica e dalle mie capacità) in modo da raggiungere, con ragionevole certezza, una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e anche se empiricamente sperimentata. 

 

Appena ereditato da mio nonno l'orto annesso alla casa mi sono subito confrontato con malattie ed avversità delle piante, di cui non avevo neppure immaginato l'esistenza.

Non illudetevi contadini alle prime armi non esiste la campagna descritta dagli scrittori greci come Omero e Sofocle dove la natura è come una manifestazione degli dei e il godimento estetico ed una partecipazione all'intervento divino nel mondo; cioè tradotto ai nostri tempi dove compri una bustina di fiori, fai un buchetto nel terreno, innaffi e dopo 15/20 giorni hai un cespuglio fiorito e sano.

Nella relatà ci sono, lumache, cimici, coleotteri e le odiate ceroplastes japonicus e le cocciniglie in genere che fanno di tutto per rovinarvi le giornate campestri.

In particolare il nemico nr.1 dei roseti e delle rosacee in genere sono gli afidi (grigi, verdi, bruni ecc.) che oltre a pungere e raggrinzire le foglie producono una maledetta melata appiccicosa che sporca foglie e rallenta la funzione clorofiliana delle nostre amate piante.

Questi odiosi insetti vengono portati sui giovani germogli dalle formiche, che ghiotte della suddetta melata mungono gli afidi come fanno i pastori con le capre.

Qualche anno fa casualmente di fronte ad un impianto sportivo genovese ho notato un bellissimo roseto infestato dagli afidi ma dove c'erano altrettante coccinelle

le abbiamo raccolte ed è stato un successo.

Perchè non replicare il successo dell'anno scorso senza usare prodotti chimici e nocivi?

eccovi documentato passo a passo : con mia figlia, iniziamo la raccolta di larve e coccinelle in un barattolo chiuso con un fazzoletto di stoffa per farle respirare:

arbanella

ed eccovi le nostre rose pesantemente infestate

 

  

e come disse in "Napoli milionaria" il Maestro Eduardo De Filippo : "ha da passa' a nuttata"

le coccinelle in azione...  

001

voraci larve di coccinella in azione sul bocciolo di una rosa e su una foglia

larva

le rose dopo il trattamento d'urto ... notate la formica incredula che cerca i suoi animali domestici 

rose

e finita l'abbuffata di afidi sulle rose larve e coccinelle si spostano nelle varie piante dell'orto:

sulla fragola

larva fragole

sul piccolo melo

 

buona lotta miei instancabili soldati restate fino ad aver mangiato l'ultimo afide !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!